la vittima - No CyberBullismo

CyberBullismo
Bullismo e ...
No CyberBullismo
Vai ai contenuti

la vittima

protagonisti

NoCyberbullismo


 È generalmente un soggetto "debole", con un carattere ansioso e insicuro, sensibile. Tende ad isolarsi perché incapace di difendersi ed è bisognoso di supporto. A livello scolastico può avere un rendimento non brillante. Con gli altri nega solitamente l’esistenza del problema, perché non vuole colpevolizzarsi o perchè teme di subire ulteriori conseguenze.

La vittima può essere passiva quando abbiamo di fronte un ragazzo che tendenzialmente non sembra provocare in alcun modo le prepotenze subite, un soggetto calmo, sensibile e contrario all’uso della violenza e, se maschio, generalmente più debole degli altri.

È invece una vittima "provocatrice" quando, con il suo comportamento irrequieto e irritante, provoca gli attacchi subiti e spesso contrattacca le azioni dell’altro.
Lo scopo
Divulgare i modi in cui si manifesta il fenomeno responsabilizzando anche coloro che da iniziali spettatori diventano, al pari del bullo, bulli anche loro e  quello di fornire strumenti a chi si trova vittima di questa pratica che ha preso corpo col crescere degli strumenti di comunicazione digitale.
Riferimenti di studio e sitografia - Moige - IFOS - OFF4aday - Autorità garante Iinfanzia e Adolescenza, generazioniconnesse.it
Ricerche e realizzazione- Fabrizio Vitali, docente presso I.C. E.Castelnuovo di Latina - contatto mail
Hosting - Aruba s.p.a. , località Palazzetto 4, 52011 Bibbiena Stazione (AR)
Torna ai contenuti