la famiglia - No CyberBullismo

CyberBullismo
Bullismo e ...
No CyberBullismo
Vai ai contenuti

la famiglia

che fare

NoCyberbullismo


 Gli adulti dovranno cercare nella quotidianità di avere un occhio attento ai comportamenti dei propri figli, vigilare sul comportamento dei ragazzi dopo la navigazione in internet o dopo l’uso cospicuo del telefonino (stati ansiosi, depressivi, alimentazione sregolata) e del computer presente in casa.

Dovranno aiutarli a riflettere sul fatto che anche se non vedono la reazione delle persone a cui inviano messaggi o video esse possono soffrire o subire violenza.
Saranno attenti a dare un’adeguata educazione nell’utilizzo del dialogo in casa e con i compagni di classe quando nascono conflitti, cercando di controllare e monitorare le amicizie virtuali e i siti frequentati dal figlio e condividendo con lui le motivazione di tale controllo.

Sarà utile indirizzare i ragazzi verso le frequentazioni offline, verso la pratica di attività sportive o ludiche che aggreghino. Nei casi di persecuzione online è infatti la dimensione della socialità a risentirne. Le vittime frequentemente sviluppano un’autostima bassa, depressione, ansia, paure, problemi di rendimento scolastico ed interrompono per tali motivi la frequentazione della scuola o del gruppo di amici.

Saranno occhi vigili che cercheranno di capire i tipici segnali di chi è vittima di cyber bullismo: ad esempio quando un ragazzo si rifiuta di parlare di ciò che fa online, quando utilizza Internet fino a tarda notte, quando ha un calo dei voti scolastici oppure è turbato dopo aver utilizzato Internet.

Lo scopo
Divulgare i modi in cui si manifesta il fenomeno responsabilizzando anche coloro che da iniziali spettatori diventano, al pari del bullo, bulli anche loro e  quello di fornire strumenti a chi si trova vittima di questa pratica che ha preso corpo col crescere degli strumenti di comunicazione digitale.
Riferimenti di studio e sitografia - Moige - IFOS - OFF4aday - Autorità garante Iinfanzia e Adolescenza, generazioniconnesse.it
Ricerche e realizzazione- Fabrizio Vitali, docente presso I.C. E.Castelnuovo di Latina - contatto mail
Hosting - Aruba s.p.a. , località Palazzetto 4, 52011 Bibbiena Stazione (AR)
Torna ai contenuti